ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice Nafta, in primo piano crisi economica e lotta al narcotraffico

Lettura in corso:

Vertice Nafta, in primo piano crisi economica e lotta al narcotraffico

Dimensioni di testo Aa Aa

Come va l’economia statunitense? è la principale questione che attende Barack Obama in Messico per il suo primo vertice Nafta, il trattato di libero scambio nordamericano.

Il cosiddetto summit dei tre amigos, cui partecipa il primo ministro canadese Stephen Harper, ospite anch’egli del presidente messicano Felipe Calderon a Guadalajara, entra oggi nel vivo. In primo piano la crisi economica: Messico e Canada, le cui economie risentono direttamente della salute di quella statunitense, si attendono delle spiegazioni da Obama, fiducioso nella ripresa. Poi c‘è la lotta contro i narcotrafficanti, Calderon chiede conferme agli Stati Uniti sul piano anti-droga mentre il Canada, dove i cartelli messicani hanno cominciato a operare, ha promesso più aiuti. La situazione in Honduras, altro tema, è stata sollevata dai manifestanti no-global che hanno sfilato lungo le strade di Guadalajara dove sono schierati duemila tra poliziotti e militari. I manifestanti chiedono che gli Stati Uniti sostengano il presidente destituito Manuel Zelaya. Vogliono anche che sia rinegoziato il Nafta e che siano regolarizzati sei milioni di lavoratori messicani negli Stati Uniti. Tra gli altri temi del vertice l’influenza suina e i cambiamenti climatici.