ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ondata di attentati in poche ore nel nord del'Iraq

Lettura in corso:

Ondata di attentati in poche ore nel nord del'Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra Mossul e Bagdad i morti sono quarantuno. 150 i feriti. E’ una delle giornate più pesanti da quando le truppe americane si sono ritirate dai centri urbani, a giugno.

A Bagdad, due bombe piazzate in quartieri a maggioranza sciita hanno fatto rispettivamente 16 e nove morti. In entrambi i casi sono stati colpiti luoghi di assembramento di operai in cerca di lavoro. Alcune testimonianze: “Hanno messo una bomba in un sacco di cemento in un punto in cui i lavoratori giornalieri si incontrano nel quartiere di Amil”. “La gente viene qui per guadagnarsi da vivere. Che cosa hanno fatto per meritarsi questo? Dio può accettarlo?”. Un altro doppio attentato oggi è stato perpetrato vicino a Mossul. Il bilancio è di 25 morti e 75 feriti. Due veicoli carichi di esplosivo sono saltati in aria vicino a una moschea. La recrudescenza delle violenze contro la comunità sciita, maggioritaria nel paese, fanno temere una nuova fiammata nelle relazioni tra comunità religiose.