ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Falliti attentati a Maiorca, forse terroristi ancora sull'isola

Lettura in corso:

Falliti attentati a Maiorca, forse terroristi ancora sull'isola

Dimensioni di testo Aa Aa

Un triplice attentato fallito alle Baleari riporta l’attenzione sulla strategia del governo spagnolo contro l’Eta.

L’organizzazione terroristica è tornata a colpire nell’arcipelago, senza fare feriti. Tre gli ordigni di scarsa potenza collocati a Palma di Maiorca, le esplosioni sono state precedute da telefonate fatte a nome dell’Eta. La prima bomba si trovava nel ristorante La rigoletta, la seconda in un bar-ristorante non lontano. La zona era stata evacuata dalla polizia. Il terzo ordigno è esploso nel bagno dei sotterranei commerciali di plaza Mayor. Gli inquirenti si chiedono se dietro ci sia lo stesso commando del 30 luglio. “Lavoriamo sull’ipotesi che i terroristi sono ancora nell’isola, che non l’hanno lasciata visti i controlli rafforzati di porti e aeroporti”, ha affermato il delegato del governo nelle Baleari Ramon Socias. “Quello che è accaduto mostra che potrebbero trovarsi ancora qui”. Dieci giorni fa a Palmanova due agenti della guardia civil rimasero uccisi nell’esplosione della loro auto. Un attentato rivendicato domenica dall’Eta, indebolita secondo Madrid da una serie di arresti di capi-commando. Le misure di sicurezza, già in piedi dopo l’attentato del 30 luglio, sono state rafforzate. L’aeroporto funziona normalmente, ma sono stati intensificati i controlli dei passeggeri in partenza.