ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: il processo in Iran è contro tutta l'Europa

Lettura in corso:

Ue: il processo in Iran è contro tutta l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

La presidenza di turno dell’Unione Europea è intervenuta per esprimere la propria preoccupazione sullo svolgimento del processo in corso a Teheran, in Iran, contro la francese Clotilde Reiss e contro due dipendenti di altrettante ambasciate di Stati membri dell’Unione, Francia e Gran Bretagna, oltre a diversi esponenti dell’opposizione iraniana. Una nota della presidenza svedese ribadisce che le azioni contro i cittadini europei o contro lo staff delle ambasciate, sono considerate azioni contro l’Europa. Bruxelles e i governi di Londra e Parigi chiedono il rilascio immediato dei tre.

La Raiss, lettrice universitaria di 24 anni, accusata di aver attentato alla sicurezza nazionale dell’Iran, ha ammesso di aver partecipato a un corteo di protesta contro la rielezione del presidente Ahmadinejad, poi in tribunale avrebbe chiesto perdono. Dal 12 giugno scorso sono state decine le manifestazioni contro presunti brogli elettorali avvenuti durante le presidenziali. Imprecisato il numero dei moderati arrestati duranti gli scontri con le forze dell’ordine iraniane.