ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libero per ragioni di salute Ronnie Biggs, protagonista della leggendaria "Rapina al Treno"

Lettura in corso:

Libero per ragioni di salute Ronnie Biggs, protagonista della leggendaria "Rapina al Treno"

Dimensioni di testo Aa Aa

Aveva partecipato alla “Grande Rapina al Treno” del 1963 e si era beffato delle polizie di tutto il mondo per 36 anni, prima di costituirsi. Ora Ronnie Biggs torna in libertà, ma probabilmente solo per finire i suoi giorni su un letto d’ospedale. L’ha annunciato il segretario alla giustizia britannico Jack Straw, che aveva respinto una prima richiesta di scarcerazione, ritenendo Biggs “incorreggibile”.

“Mi fa molto piacere – ha detto il figlio appena saputa la notizia. – Il buon senso alla fine ha avuto la meglio. Spero solo che mio padre sopravviva per il suo compleanno e per tutto il tempo che gli resta da vivere su questa terra”. Ronnie Biggs compirà 80 anni domani. Lo stesso giorno sarà anche il 46° anniversario dell’assalto al treno in cui, con una dozzina di compagni, rubò più di due milioni e mezzo di sterline. Per quella rapina, in cui era stata ferita a morte una persona, fu condannato a trent’anni di carcere, riuscendo però ben presto a evadere. Si arrese alla polizia solo nel 2001. Ora la libertà gli è stata concessa per le sue gravi condizioni di salute. L’uomo che si è beffato delle polizie di tutto il mondo non potrà beffarsi anche della morte.