ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova Caledonia: proseguono le proteste guidate dal sindacato Ustke

Lettura in corso:

Nuova Caledonia: proseguono le proteste guidate dal sindacato Ustke

Dimensioni di testo Aa Aa

Barricate, gas lacrimogeni e auto incendiate. E’ in questo scenario da guerriglia urbana che si sta consumando il braccio di ferro in Nuova Caledonia tra istituzioni e il sindacato Ustke.

Indipendentista e di estrema sinistra, la sigla sindacale ha iniziato le proteste a Numea, lo scorso maggio, dopo un licenziamento alla compagnia aerea locale. La tensione è poi aumentata con l’arresto del presidente del sindacato. Sullo sfondo delle proteste, l’elemento centrale è la questione dell’indipendenza. La Nuova Caledonia, uno dei territori francesi d’Oltremare, si avvicina al referendum sull’autoderminazione del 2014. Il sindacato Ustke starebbe in questo quadro dimostrando ora la propria forza nei confronti delle altre realtà sindacali che hanno ratificato degli accordi con le istituzioni locali in vista del referendum. In queste ultime settimane le manifestazioni si sono moltiplicate e sono spesso scoppiati scontri. Negli incidenti di oggi una trentina di agenti sono rimasti feriti insieme a quattro manifestanti. Tredici gli arrestati.