ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Greenpeace contro il nulceare in Turchia

Lettura in corso:

Greenpeace contro il nulceare in Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Energia, ma quale? In occasione del vertice bilaterale Russia-Turchia, Greenpeace protesta ad Ankara contro il progetto di entrata nel nucleare che il governo turco sottoscrive con Mosca.

Progetto parallelo a quello del gasdotto South Stream e per il quale la Russia ha preso l’impegno di costruire 4 reattori per una potenza totale di 1.200 megawatts “L’energia nucleare è già stata testata. Il test si chiama Chernobyl” dice un attivista. “Il governo turco deve porre fine alla dipendenza dal combustibile fossile. Il progetto di questo impianto nucleare va fermato se non vogliamo far finire la Turchia in un vicolo cieco”. Secondo le previsioni il primo reattore della centrale, ancora in fase progettuale, dovrebbe entrare in funzione nel 2016. La gestione dell’impianto avverrebbe in maniera congiunta tra le società russa e turca. Costo complessivo stimato: 21 miliardi di dollari, 15 miliardi di euro circa.