ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giura in parlamento Ahmadinejad

Lettura in corso:

Giura in parlamento Ahmadinejad

Dimensioni di testo Aa Aa

Di nuovo alla presidenza dell’Iran, di nuovo incoronato dalle gerarchie della Repubblica islamica. Ma più debole rispetto al primo mandato, 4 anni fa. Mahmoud Ahmadinejad ha prestato giuramento in Parlamento a Teheran. Due giorni dopo l’investitura ufficiale da parte della Guida Suprema Alì Khamenei.

Una cerimonia che rappresenta una beffa per l’opposizione, in piazza da ormai due mesi, convinta che il voto del 12 giugno sia frutto di frodi massicce. Una cerimonia cui hanno preso parte 240 dei 290 parlamentari dell’assemblea. Con la vistosa assenza dell’ex Presidente Akbar Hashemi Rafsanjani, che presiede l’Assemblea degli Esperti, organo che designa la Guida Suprema. Segno della spaccatura all’interno dell’establishment della Repubblica. Due giorni fa l’investitura da parte dell’ayatollah ha evidenziato le smagliature: nessun bacio, nessun abbraccio caloroso per il Capo di Stato ultraconservatore, com’era invece accaduto nel 2005. Il tutto in un contesto di proteste da parte dell’opposizione che denuncia diverse centinaia di arresti. Circa 100 persone sono attualmente sotto processo. Secondo il fronte riformatore, sulla base di confessioni estorte con la tortura.