ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Georgia: si rafforzano le tensioni con Mosca a un anno dal conflitto

Lettura in corso:

Georgia: si rafforzano le tensioni con Mosca a un anno dal conflitto

Dimensioni di testo Aa Aa

A quasi un anno dal breve conflitto russo-georgiano, Mosca e Tbilisi alzano bruscamente il tono delle rispettive accuse, evocando l’eventualità di una nuova guerra.

La Russia ha già rafforzato lo stato di allerta dei suoi 7.000 militari in Ossezia del sud, denunciando il susseguirsi di provocazioni armate da parte georgiana. Tbilisi definisce preoccupante l’atteggiamento bellicoso della Russia, che, a suo dire, rischia di innsecare un nuovo conflitto. Ora come un anno fa, per l’esattezza il sette agosto 2008, il nodo del contendere è l’Ossezia del sud, la provincia georgiana che si proclama indipendente e che Mosca ha riconosciuto come tale. Tbilisi accusa i militari russi di aver spostato i paletti che segnano il confine tra il territorio georgiano e quello sudosseto, per inglobare nella regione controllata da Mosca due villaggi georgiani. Accuse che gli osservatori dell’Unione europea, gli unici presenti sul posto, non sono, per ora, in grado di confermare.