ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Congresso Fatah, resta alta la tensione con Hamas

Lettura in corso:

Congresso Fatah, resta alta la tensione con Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Aria di festa, presupposti belligeranti. Il congresso del Fatah si inserisce in un contesto di perdurante tensione interpalestinese. Il dialogo tra il partito del Presidente Mahmud Abbas e la fazione radicale di Hamas che governa la Striscia di Gaza sembrerebbe pura utopia visti gli scambi di accuse reciproci.

Abbas definisce i leader del partito islamico radicale dei “golpisti corrotti”. E l’accusa di corruzione è quella più frequentemente rivolta all’establishment del Fatah e all’entourage di Abbas da parte dei militanti di Hamas. “Il Fatah ha rifiutato di partecipare ai negoziati arabi a livello nazionale e regionale per la liberazione dei prigionieri di Hamas in Cisgiordania” dice il portavoce del partito radicale Fawyi Barhuom. “Questo congresso arriva al culmine di una campagna mediatica senza precedenti da parte del Fatah contro i leader di Hamas in Cisgiordania. Rendendo il dialogo più difficile”. Il Fatah, Movimento di Liberazione Nazionale Palestinese, venne creato nel 1959 da esuli palestinesi fra cui Yasser Arafat che più tardi ne assunse la guida. Dal 1965 avviò la guerriglia armata contro Israele. Le relazioni coi radicali di Hamas si sono definitivamente deteriorate dal 2007, con scontri armati tra le fazioni. Hamas ha impedito ai dirigenti di Fatah residenti a Gaza di partecipare al congresso.