ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Khamenei conferma rielezione Ahmadinejad


Iran

Khamenei conferma rielezione Ahmadinejad

Quasi due mesi di proteste non hanno fatto la differenza. Mahmud Ahmadinejad ha ricevuto l’investitura ufficiale come Presidente, per la seconda volta, dopo la contestata rielezione del 12 giugno scorso.

Secondo la Guida Suprema della Rivoluzione Alì Khamenei quella del popolo iraniano è stata una scelta chiara, un voto in favore di Mahmud Ahmadinejad senza precedenti. Parole che suonano come una beffa nei confronti dell’opposizione, dopo quasi due mesi di scontri per uno scrutinio quanto mai contestato. Alla cerimonia di investitura non c’erano gli ex Presidenti Rafsandjani e Khatami e i due candidati riformatori Moussavi e Karoubi, che continuano a chiedere l’annullamento del voto. Nel discorso tenuto durante la cerimonia Ahmadinejad ha accusato alcuni Paesi stranieri di ingerenza nelle questioni iraniane. Le sue parole arrivano mentre sono in corso i processi a un centinaio di simpatizzanti dell’opposizione riformatrice accusati di aver partecipato alle manifestazioni contro Ahmadinejad. Processi farsa secondo l’opposizione, basati su confessioni estorte con la tortura. Intanto secondo alcune fonti le strade della capitale sarebbero ancora una volta teatro di scontri fra la polizia e gli oppositori di Ahmadinejad. L’agenzia di stampa ufficiale iraniana Irna spiega invece che alcuni manifestanti hanno liberato le strade su richiesta della polizia.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Agricoltori decisi a non restituire gli aiuti di stato