ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Estradato in Germania il mercante d'armi Karlheinz Schreiber

Lettura in corso:

Estradato in Germania il mercante d'armi Karlheinz Schreiber

Dimensioni di testo Aa Aa

Il trafficante d’ami franco-canadese Karlheinz Schreiber ha perso definitivamente la sua battaglia. Sta tornando in Germania dove sarà processato con l’accusa di evasione fiscale, frode e corruzione.

Questo il commento a caldo del’imprenditore dopo la sentenza del tribunale di Toronto:” Sicuramente i Social-Democratici useranno il mio caso anche questa volta per la campagna elettorale in vista delle elezioni di settembre in Germania. L’hanno già fatto e per ben tre volte in passato sono riusciti a vincere”. Schreiber fu un personaggio importante nell’ambito della vicenda dei fondi neri che negli anni ’90 aveva agitato la CDU, l’Unione cristiano-democratica all’epoca guidata dal cancelliere Helmut Kohl. Lo scandalo scoppiò dopo la rivelazione, da parte di Schreiber, di un suo dono di un milione di marchi alla Cdu nel 1991, nell’ambito di una vendita di blindati tedeschi all’Arabia Saudita durante la prima Guerra del Golfo. Schreiber, arrestato nell’agosto del 1999 in Canada su richiesta del governo di Berlino, ritorna nel suo paese d’origine. Ieri le autorità canadesi hanno respinto anche l’ultimo ricorso presentato dai legati del mercante di armi.