ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A processo il militare britannico che diserta l'Afghanistan

Lettura in corso:

A processo il militare britannico che diserta l'Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Joe Glenton: la prima voce critica verso la guerra in Afghanistan all’interno dell’apparato militare britannico. Il caporale di 27 anni che la settimana scorsa ha scritto al Premier Gordon Brown per chiedere il ritiro delle truppe è comparso difronte alla corte marziale di Salisbury per un’udienza preliminare. Rischia fino a 2 anni di reclusione come disertore: ha rifiutato di tornare a combattere nel Paese dove ha già trascorso 2 anni. Ritiene che la missione sia destinata al fallimento.

Il tutto proprio mentre la commissione Esteri della camera dei Comuni pubblica un rapporto molto duro nei confronti della strategia britannica in Afghanistan: “Il governo britannico dovrebbe darsi una priorità: la sicurezza in Afghanistan” spiega Mike Gapes, Presidente della commissione. “Invece c‘è stata una tendenza ondivaga, andando in troppe direzioni diverse, compresa la ricostruzione della nazione, il contrasto al narcotraffico, i diritti umani”. La guerra in Afghanistan impegna attualmente 9.000 militari del Regno Unito. Per Londra, come per gli Stati Uniti, luglio è stato il mese peggiore dall’inizio dell’invasione 8 anni fa: 22 i soldati britannici uccisi. Il 58% dei sudditi della Regina vorrebbero il ritiro.