ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Khatami denuncia il processo ai manifestanti


Iran

Khatami denuncia il processo ai manifestanti

Contrario alla Costituzione, alla legge e ai diritti dei cittadini. L’ex presidente iraniano Mohammad Khatami denuncia il processo a Teheran ai manifestanti arrestati nei disordini post-elettorali. Riprese dalla televisione di stato, le udienze iniziate ieri vedono come imputati ex ministri, ex Vice-presidenti, parlamentari, giornalisti, accusati, tra l’altro, di avere cercato di rovesciare il regime con una “Rivoluzione di velluto”. Si va da cinque anni di carcere alla pena di morte.

Una farsa, fatta di confessioni non valide, si legge sul sito web di Khatami, che, durante la corsa per le presidenziali del 12 giugno ha dato il suo sostegno al candidato riformista Mir Hossein Moussavi, sconfitto dal presidente uscente Mahmoud Ahmadinejad. Quello in corso nella capitale iraniana è il più grande processo mai celebrato dalla Rivoluzione del 1979. Si è aperto a pochi giorni dall’insediamento di Ahmadinejad per il suo secondo mandato. Su cui peserà la violenza esplosa dopo il voto.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Tel Aviv: caccia all'uomo per la strage nel locale gay