ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Informatori filo Al Qaeda nell'MI5: bufera sul governo britannico

Lettura in corso:

Informatori filo Al Qaeda nell'MI5: bufera sul governo britannico

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ bufera sul governo di Londra dopo la notizia di sei simpatizzanti di Al Qaeda arruolati come informatori dall’MI5, il controspionaggio britannico.

Intervistato dal Daily Telegraph online il parlamentare conservatore Patrick Mercer a capo di una sotto commissione sul terrorismo,torna a chiedere l’apertura di un’inchiesta: “ Primo il ministro dell’Interno mi deve tranquillizzare che i servizi di intelligence non abbiamo mai reclutato simpatizzanti dei terroristi. Secondo è importante non dimenticarsi mai di essere sempre minacciati da qualche gruppo sovversivo”. Il buco nei controlli si sarebbe verificato subito dopo gli attentati del 2005 a Londra. Allora l’MI5 annuncio’ di voler reclutare 200 nuovi agenti di cui piu’ del 70% destinato alla lotta al terrorismo. Nel 2007 i servizi segreti lanciato addirittura una campagna per il reclutamento di persone di fede musulmana. Ora resta da stabilire se i sei islamici siano stati tutti rintracciati e allontanati.