ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Confini contesi: Slovenia e Croazia verso una riconciliazione territoriale sul Golfo di Pirano

Lettura in corso:

Confini contesi: Slovenia e Croazia verso una riconciliazione territoriale sul Golfo di Pirano

Dimensioni di testo Aa Aa

Più vicino a una soluzione il contenzioso sul confine marittimo nel Golfo di Pirano, nel nord Adriatico, tra Slovenia e la Croazia. I due paesi hanno concordato “un piano approssimativo” per permettere di sbloccare la disputa che va avanti dalla dissoluzione della ex Iugoslavia e che sta sbarrando alla Croazia l’accesso all’Unione europea.

“Sono felice – ha detto il neopremier croato -. Penso che abbiamo cominciato a trovare una soluzione nell’interesse di entrambi le parti. Croazia e Slovenia”. “Penso che abbiamo spianato la strada per trovare una soluzione a entrambe le questioni entro la fine dell’anno – ha spiegato il premier sloveno -. La ripresa dei negoziati di adesione all’Unione europea della Croazia e la disputa territoriale”. La Slovenia ha sempre insistito sul suo diritto all’accesso alle acque internazionali, anche per l’importanza strategica che ciò avrebbe per il porto di Capodistria, mentre la Croazia sosteneva che secondo diritto internazionale non è possibile tracciare un confine simile. Lubjana ha colto al volo la possibilità di porre il veto sui negoziati di adesione della Croazia come strumento di pressione su Zagabria.