ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rinviato all'11 agosto il giorno del giudizio per Aung San Su Kyi. Rischia fino a 5 anni di carcere.

Lettura in corso:

Rinviato all'11 agosto il giorno del giudizio per Aung San Su Kyi. Rischia fino a 5 anni di carcere.

Dimensioni di testo Aa Aa

Verdetto rinviato per Aung San Suu Kyi. La sentenza del tribunale speciale di Rangoon, prevista per oggi, slitta all’11 agosto. La leader dell’opposizione birmana, che rischia fino a 5 anni di prigione, attualmente è detenuta nel carcere di massima sicurezza di Insein.

Nonostante le pressioni per il suo rilascio da parte della comunità internazionale, in molti temono che i giudici alla fine si pronunceranno contro la San Suu Kyi accusata di aver violato le norme sugli arresti domiciliari ospitando agli inizi di maggio un cittadino americano John Yettaw nella sua abitazione. Un’eventuale condanna impedirebbe al Premio Nobel per la pace, che da anni si batte contro la dittatura, di partecipare alle elezioni generali del prossimo anno, che per l’opposizione sono solo una farsa. Intanto mentre gli Stati Uniti rinnovano per altri tre anni le sanzioni commerciali nei confronti del Myanmar, centinaia di sostenitori della San Suu Kyi nei giorni scorsi sono scesi in piazza in Giappone, Thailandia, e Cambogia, per manifestare la loro solidarietà.