ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Norvegia: petrolio in mare, a rischio le coste

Lettura in corso:

Norvegia: petrolio in mare, a rischio le coste

Dimensioni di testo Aa Aa

La quantità di petrolio caricata nella stiva non era enorme, poco piú di mille tonnellate. É stata una fortuna. In ogni caso l’incidente capitato nella notte alla Full City al largo delle coste norvegesi rischia di avere conseguenze devastanti per l’ambiente.

La nave-cargo battente bandiera panamense era diretta al porto di Moss nell’ovest della Norvegia. Al largo di Larvik si è incagliata: si è aperta una falla dalla quale è uscito il petrolio che si è riversato in mare e ha raggiunto le coste. L’intervento dei vigili del fuoco ha potuto solo limitare i danni. L’equipaggio, tutto composto da marinai cinesi, è stato evacuato con un elicottero. Non ci sono feriti. Alla base dell’incidente le avverse condizioni del mare. Le forti raffiche di vento e la tempesta hanno causato ieri notte enormi danni alla navigazione nel Mare del Nord. Un’altra imbarcazione, la Langeland, di proprietà di un armatore norvegese, ha fatto naufragio a ovest delle coste svedesi vicino alla località di Stromstad. Sei membri dell’equipaggio, di nazionalità russa e ucraina, sono dispersi. La nave, che trasportava pietre, è probabilmente affondata anche se il relitto non è ancora stato trovato.