ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Scontri in Nigeria: 600 morti


Nigeria

Scontri in Nigeria: 600 morti

Sale a seicento morti il bilancio degli scontri in Nigeria. Le ultime vittime stamane durante il bombardamento dell’esercito nigeriano a Maiduguri, roccaforte dei ribelli nel nord est del paese.

I soldati avrebbero ucciso una novantina di estremisti in un raid contro la moschea della città riducendo alla fuga i ribelli della setta Boko Haram, gli estremisti islamici che da domenica lottano contro i militari nigeriani. I soldati hanno arrestato un centinaio di persone e stanno passando al setaccio l’intera città alla ricerca dei ribelli. L’esercito nigeriano ha dovuto aumentare i propri effettivi di un migliaio di unità per riprendere il controllo di Maiduguri. Gli scontri sono scoppiati domenica in quattro stati nel nord della Nigeria. Oltre alle vittime, migliaia di persone sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni. Gli estremisti accusano il governo di corruzione e vogliono che la legge talebana, già applicata in 12 dei 36 stati nigeriani, venga estesa a tutto il nord del paese.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Burgos e la Spagna uniti contro l'Eta