ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Moldova: maggioranza assoluta al blocco d'opposizione

Lettura in corso:

Moldova: maggioranza assoluta al blocco d'opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Unire le forze per avere la maggioranza. É l’obiettivo dei partiti di opposizione moldavi che hanno manifestato l’intenzione di creare un fronte compatto per governare il Paese. L’esito delle elezioni politiche appare definito con la sconfitta del partito comunista del presidente Vladimir Voronin.

I comunisti hanno conquistato 48 dei 101 seggi del Parlamento moldavo, 2 in meno rispetto alle elezioni di aprile. I cinque principali partiti di opposizione possono contare invece su 53 seggi, la maggioranza assoluta. Vlad Filat, leader del principale partito di opposizione, quello liberaldemocratico, ha assicurato che non ci saranno divisioni. Uno scenario verosimile. “C‘è un’irresistibile tentazione da parte di tutti i partiti di opposizione di unire le forze per isolare il partito comunista. I partiti che non ci staranno saranno messi sotto pressione dai propri elettori per unirsi agli altri, emarginare i comunisti e cambiare il governo”. Se il progetto di un nuovo governo ha il riscontro dei numeri, difficile appare invece una soluzione per la presidenza della Repubblica. Servono 61 voti: l’opposizione dovrà trovare un compromesso con i comunisti. Vladimir Voronin è alla conclusione del suo secondo mandato e non puó ricandidarsi.