ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: nuovi scontri oppositori-polizia

Lettura in corso:

Iran: nuovi scontri oppositori-polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

La commemorazione dei martiri si è trasformata nell’ennesimo scontro con la polizia. Centinaia di oppositori del regime iraniano si sono dati appuntamento nel cimitero di Beheshte Zahra, a sud di Teheran, per ricordare i manifestanti morti nelle proteste degli ultimi mesi contro il regime.

L’iniziativa non è piaciuta alla polizia che ha accerchiato le persone accorse al cimitero e ha impedito al leader dell’opposizione Mir Hossein Moussavi di prendere parte alla cerimonia. É stato fatto risalire in auto e invitato ad abbandonare la zona del cimitero. La reazione dei manifestanti è stata immediata: hanno lanciato contro gli agenti tutto ció che avevano a portata di mano, soprattutto pietre. Sono quindi scattati gli arresti per centinaia di oppositori del regime. A Beheshte Zahra sono sepolte molte delle vittime degli scontri con la polizia dopo le presidenziali di giugno, compresa Neda Agha Soltan, la giovane donna diventata il simbolo delle lotte dell’opposizione. Alla commemorazione ha partecipato un altro leader anti-regime: Mehdi Karoubi, identificato dagli agenti ma non allontanato.