ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Ceca: campagna elettorale in costume da bagno

Lettura in corso:

Repubblica Ceca: campagna elettorale in costume da bagno

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex premier ceco Mirek Topolanek di nuovo nudo. O quasi. In vista delle elezioni anticipate di ottobre il partito democratico Civico dell’ex premier ha avuto una trovata elettorale.

Fare campagna nelle mete di vacanza dei cechi, in modo particolare in Croazia. Smessi gli abiti più abituali del politico, Topolanek e i suoi sono rimasti in costume da bagno. Un centinaio di poster elettorali sono stati affissi in Craozia, qualche decina in Slovenia. Quanto più ci si avvicina alle coste, tanto meno i politici hanno vestiti addosso. Una trovata che piace: “È inusuale, è la prima volta che un partito politico di un paese fa campagna elettorale in all’estero. Sembra che questo sia dovuto alle elezioni che si terranno a ridosso delle vacanze, in ottobre, la campagna elettorale di fatto si ridurrà a qualche settimana. Il partito conservatore ha deciso di approfittare delle vacanze in questo modo”. Il parere dei turisti cechi non è unanime. “Molti cechi vengono in vacanza in Croazia, molti possono vedere i manifesti elettorale. Vederli all’estero fa tutto un altro effetto”. “Non penso che otterranno un gran risultato. Non ci sono poi così tanti turisti cechi da assicurare un buon impatto per la campagna elettorale”. I conservatori di Topolaneck, il cui governo è stato mandato a casa da un voto si sfiducia del parlamento alla fine di marzo, non la pensano così. L’adriatico è meta di vacanze per i cechi sin dai tempi dell’impero austro-ungarico.