ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kirill a Kiev dice no a una chiesa ucraina indipendente

Lettura in corso:

Kirill a Kiev dice no a una chiesa ucraina indipendente

Dimensioni di testo Aa Aa

Due idee diverse di unità si sono confrontate nell’incontro fra il presidente ucraino Viktor Iushenko e il patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill. Kirill, che ha cominciato ieri da Kiev la sua prima visita in Ucraina dal suo insediamento, ha respinto l’ipotesi di Iushenko di una chiesa ortodossa ucraina indipendente da Mosca.

Un atteggiamento che, così come la visita stessa del patriarca, rivelerebbe secondo gli oppositori una volontà di colonizzazione da parte di Mosca. È per protestare contro questo tipo di imperialismo che diverse decine di nazionalisti ucraini hanno manifestato nella capitale. Alcuni di loro hanno aggredito un gruppo di filorussi che salutavano l’arrivo di Kirill. La chiesa ortodossa ucraina è divisa in tre entità, due delle quali opposte all’autorità di Mosca. Kiev è considerata la culla dell’ortodossia russa, diffusa qui nel decimo secolo dal principe Vladimir. Ieri Kirill ha detto: “Kiev è la nostra Gerusalemme”. La volontà di Iushenko di creare una chiesa ucraina indipendente rientrerebbe nel progetto di costruire un’identità nazionale post sovietica.