ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: l'emissario Usa soddisfatto dopo l'incontro con Netanyahu

Lettura in corso:

Israele: l'emissario Usa soddisfatto dopo l'incontro con Netanyahu

Dimensioni di testo Aa Aa

Sintonia perfetta, almeno a parole. L’incontro a Gerusalemme tra il premier israeliano Benjamin Netanyahu e l’emissario americano per il Medio Oriente, George Mitchell, si è concluso con un impegno a rilanciare il processo di pace. Come, resta da vedere. I due intanto si sono dati appuntamento ad agosto per un nuovo round.

“La strategia del presidente Obama – ha detto Mitchell – mira non solo ad ottenere la pace tra israeliani e palestinesi, ma anche tra Israele e la Siria, tra Israele e il Libano, e la completa normalizzazione dei rapporti tra Israele e i paesi arabi della regione”. Le speranze di pace si scontrano però con la questione delle colonie israeliane in Cisgiordania. Netanyahu non intende bloccarne l’espansione. E anche se lo volesse, come richiede la road map, difficilmente riuscirebbe a convincere la sua maggioranza a sostenerlo. La missione di Mitchell è produrre la svolta, magari aiutando Netanyahu a non perdere la faccia con: un traguardo non facile, come provano le manifestazioni dei coloni che hanno accolto l’arrivo dell’emissario di Obama.