ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clima e crisi economica, l'alleanza obbligata Usa-Cina

Lettura in corso:

Clima e crisi economica, l'alleanza obbligata Usa-Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

Insieme contro la crisi economica e il surriscaldamento del pianeta. Gli Stati Uniti invitano la Cina a fare fronte comune contro le grandi sfide del Ventunesimo secolo. Il vertice bilaterale che ha portato a Washington la più grande delegazione di Pechino mai giunta in America si è aperto nella sola maniera possibile: con la mano tesa del Presidente Barack Obama al gigante comunista, concorrente temibile, partner obbligato:

“L’attuale crisi ha chiarito che le scelte che facciamo all’interno dei nostri confini si riflettono sull’economia globale e questo è vero non solo per New York e Seattle, ma anche per Shanghai e Shenzhen. Per questo” ha aggiunto Obama “dobbiamo impegnarci in un forte coordinamento bilaterale e multilaterale”. Secondo Dick Rosecrance, dell’Università di Harvard, realismo e necessità sono alla base della strategia di Obama: “Siamo difronte ad una forte dose di realismo da parte del Dipartimento di Stato e del Presidente che considerano che il processo di liberalizzazione in Cina rappresenti in certa misura un complemento del processo democratico”. Un realismo che porta a non calcare troppo la mano con Pechino sul tema dei diritti umani e che ispira l’invito degli Usa ad unire gli sforzi per bloccare la minaccia nucleare in Corea del Nord ed Iran.