ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE: prolungata di dodici mesi la missione di osservatori in Georgia

Lettura in corso:

UE: prolungata di dodici mesi la missione di osservatori in Georgia

Dimensioni di testo Aa Aa

La missione di osservatori Ue in Georgia è stata estesa fino al 14 settembre del 2010.

Il contingente era stato inviato nella regione dopo la breve guerra dell’agosto del 2008 tra Tbilissi e Mosca. La decisione è stata presa nel corso di una riunione dei ministri degli esetri dei 27. Gli osservatori europei sono gli unici ad essere autorizzati a restare nell’area. La Russia ha infatti posto il veto sul rinnovo delle missioni di Onu e OSCE. Ma contrariamente al mandato di quest’ultimi la missione europea non ha libero accesso ovunque. Gli osservatori, poco più di duecento, sono dispiegati lungo i confini dell’Ossezia del sud e dell’Abkhazia, le due regioni secessioniste della Georgia. Ma non possono superare le frontiere. Tbilisi, che si sente ancora minacciata dalla Russia, ha chiesto che anche gli Usa entrino a fare parte della missione. Ma per evitare frizioni questa eventualità verrà discussa dai ventisette solo in futuro.