ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via il conteggio dei voti nel Kurdistan iracheno

Lettura in corso:

Al via il conteggio dei voti nel Kurdistan iracheno

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un tasso di affluenza quasi all’80 percento, nel Kurdistan iracheno si ha votato per legislative e presidenziali. La regione autonoma rinnova dei 111 seggi del Parlamento e sceglie il nuovo Presidente regionale, per la prima volta a suffragio universale. Lo scrutinio dei voti è già iniziato, ma i risultati non si conosceranno prima di martedì.

Il Presidente iracheno Jalal Talabani ha votato a Sulaimaniyah. Il suo partito, l’Unione Patriottica del Kurdistan, dovrebbe manterere la maggioranza nell’Assemblea locale, in alleanza con il Partito democratico del Kurdistan del presidente regionale uscente Massoud Barzani. Quest’ultimo – che ha invece votato a Salahuddin – ha ribadito che su Kirkuk non ci sarà alcun compromesso. La disputa con il governo centrale di Baghdad sulla ricca provincia petrolifera ha fatto infatti da sfondo in queste elezioni. La bozza della futura costitizione del Kurdistan include Kirkuk, insieme ad altre province, nel suo territorio regionale. Al voto presidenziale, la riconferma di Barzani appare scontata. Per le legislative, alcuni partiti di opposizione sperano che l’aver fatto leva sulle accuse di corruzione e intimidazione dei media da parte del governo regionale darà i suoi frutti. Secondo la commissione elettorale il voto di ieri si è svolto in modo trasparente. A votare erano chiamati circa due milioni e mezzo di elettori.