ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riga: fuga tossica, porto paralizzato

Lettura in corso:

Riga: fuga tossica, porto paralizzato

Dimensioni di testo Aa Aa

Il porto di Riga bloccato per sei ore e centinaia di persone evacuate. Poteva andare peggio nella capitale lettone. La città è rimasta paralizzata per la fuga di una sostanza altamente tossica.

Il liquido è colato in mare da un cargo ormeggiato in porto. Le autorità hanno comunicato che non ci sono state intossicazioni e che tutto è tornato alla normalità, nonostante momenti di confusione e di panico. “E’ incredibile dice una residente ho lasciato tre bambini piccoli a casa, uno soffre di epilessia. Chi è responsabile di questo? Avrebbero dovuto dirci di tornare a casa e prendere tutto il necessario. Ora non posso tornare”. Un’altra donna si lamenta: “Non ci hanno avvisato. Alle sette e mezza un mio conoscente mi ha chiamato e mi ha detto che c’era stata una fuga tossica in porto. Ma non ci sono state segnalazioni d’allarme. E’ semplicemente partita una catena telefonica tra noi residenti”. E’ polemica sulla gestione dell’emergenza. Le autorità per il momento non ribattono. Per precauzione hanno vietato la balneazione e l’utilizzo dell’acqua del fiume Daugava.