ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kirghistan, l'opposizione non accetta i risultati elettorali

Lettura in corso:

Kirghistan, l'opposizione non accetta i risultati elettorali

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima ancora della chiusura delle urne in Kirghistan, l’opposizione chiede l’annullamento dello scrutinio e punta il dito sul governo, responsabile di aver compiuto “frodi di massa”.

Il principale dei candidati antigovernativi, Almazbek Atambayev, si è ritirato dalla corsa, e ha escluso di riconoscere l’eventuale rielezione del presidente uscente, Kurmanbek Bakyev. Quest’ultimo era da tempo dato per vincitore, nonostante le ripetute accuse di aver monopolizzato tutto lo spazio mediatico in campagna elettorale. Subito dopo le proteste dell’opposizione, la polizia sarebbe intervenuta sparando in aria per disperdere una manifestazione nella città di Balikci. Parlando in campagna elettorale il presidente Bakiyev aveva promesso una politica equilibrata sia nei confronti della Russia che degli Stati Uniti, che nel paese mantengono una base aerea a Manas.