ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I britannici in carriera sono ricchi di famiglia, parola del governo

Lettura in corso:

I britannici in carriera sono ricchi di famiglia, parola del governo

Dimensioni di testo Aa Aa

La nascita e non il merito determinano le opportunità nella vita. Ovvero: i ricchi hanno più probabilità di carriere brillanti. Un luogo comune? Forse, ma questa volta ad affermarlo è il governo britannico, con tanto di prove, raccolte in un rapporto ufficiale commissionato da Westminster.

“Pari accesso alle professioni” è il titolo del dossier consegnato oggi al premier Gordon Brown. Lo studio è stato condotto dall’ex ministro labour Alan Milburn: “Vogliamo che i più brillanti e i migliori siano ai vertici di ogni professione. Tutti vogliono che sia così nel nostro paese. Si deve essere scelti sulla base di quello che si sa. Troppo spesso i ragazzi brillanti provenienti da famiglie più o meno povere, non ce la fanno perché non hanno i contatti giusti, perché non hanno frequentato la scuola giusta o non hanno l’opportunità di andare all’università”. Stando al rapporto, il 75% dei giudici britannici ha frequentato una scuola privata, come il 70% dei direttori finanziari e il 45% degli amministratori pubblici. Percentuale che precipita al 7% a livello nazionale. Nel rapporto sono state pubblicate 88 raccomandazioni perché il governo riesca a migliorare la mobilità sociale garantendo che il futuro del paese sia in buone mani.