ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentati di Mumbai, Kasab si dichiara colpevole

Lettura in corso:

Attentati di Mumbai, Kasab si dichiara colpevole

Dimensioni di testo Aa Aa

Ajmal Amir Kasab, unico sopravvissuto del commando di terroristi accusati degli attacchi a Mumbai dello scorso novembre, si è dichiarato colpevole.

Una svolta che sorprende la procura del tribunale indiano, visto che il 23enne si era finora dichiarato estraneo ai fatti. Così il procuratore Ujjwal Nikam interpreta l’inversione di rotta: “Sono convinto che nel momento in cui l’Agenzia Federale Investigativa del Pakistan ha trasmesso il dossier alla corte confermando che Ajmal Kasab è pakistano e che secondo loro era coninvolto negli attacchi terroristici, si è spezzato per lui l’ultimo filo di speranza di non essere condannato. E’ l’idea che mi sono fatto”. Dal 26 al 28 novembre scorso un gruppo terroristico composto presumibilmente da 38 persone ha tenuto sotto scacco la capitale economica dell’India. Due hotel di lusso, la stazione centrale, un centro culturale ebraico i luoghi dell’attacco costato la vita a 166 persone. Il Pakistan aveva ammesso che il cosiddetto ’11 settembre’ indiano era stato in parte pianificato nel suo territorio. L’episodio aveva incrinato il laborioso processo di pacificazione fra i due Paesi vicini. Kasab rischia ora la pena di morte.