ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ancora scontri e disordini in Iran. Dq Rafsanjani due critiche al regime.


Iran

Ancora scontri e disordini in Iran. Dq Rafsanjani due critiche al regime.

In Iran ancora scontri e disordini dopo che l’ex presidente Rafsanjani, uno dei massimi esponenti religiosi, ha duramente criticato il Consiglio dei Guardiani e il presidente Ahmadinejad.

A Teheran, nel venerdi’ di preghiera, decine di migliaia di sostenitori del leader dell’opposizione Moussavi sono tornati in piazza per manifestare contro il governo. Secondo fonti ufficiali almeno 15 le persone arrestate, fermata dai miliziani anche Shadi Sadr, attivista per i diritti delle donne. Nonostante la dura repressione, l’opposizione vuole dimostrare che il movimento resta vivo. E cosi’ dopo 50 giorni di assenza forzata è tornato ufficialmente in pubblico anche Moussavi. Dall’Università della capitale, l’ex presidente iraniano Rafsanjani, sostenitore della campagna presidenziale dell’esponente riformista, nel suo sermone non ha risparmiato critiche al regime. L’Iran, ha detto Rafsanjani, sta attraversando una vera e propria crisi dopo la contestata rielezione di Ahmadinejad. Per uscirne la Repubblica islamica dovra’ riguadagnare la fiducia perduta del popolo garantendo la libertà. Le parole dell’Ayatollah, che torna a guidare la preghiera del venerdi’ dopo 4 settimane di silenzio, hanno infiammato tutti i fedeli anche quelli piu’ vicini all’attuale presidente.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Il Museo delle Mutande. A Bruxelles la galleria d'arte con gli slip dei VIP