ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Omicidio Estemirova: per la sua Ong il colpevole è il presidente ceceno Kadyrov

Lettura in corso:

Omicidio Estemirova: per la sua Ong il colpevole è il presidente ceceno Kadyrov

Dimensioni di testo Aa Aa

Al coro delle condanne per la morte di Natalia Estemirova si unisce anche l’Unione europea. La presidenza svedese ha sollecitato le autorità di Mosca “a cercare di trovare chi è responsabile” dell’omicidio dell’attivista russa.

Il cadavere della Estemirova è stato trovato in Inguscezia. La giornalista e collaboratrice dell’Oennegi russa Memorial era stata rapita all’uscita di casa a Grozny, in Cecenia. È stata uccisa con due colpi di pistola. Il direttore dell’associazione di difesa dei diritti umani per cui lavorava ha già il nome di un colpevole, infastidito dalle continue denunce di violazioni dei diritti umani: “Non so esattamente chi abbia dato l’ordine di uccidere Natasha. Ma so e posso dire chi porta il peso di questa morte. Il suo nome è Razman Kadyrov. Il suo titolo è presidente della Repubblica cecena. So che quest’uomo odiava Natasha Estemirova. So che molte volte ha parlato di lei in modo estremamente critico”. Kadyrov, l’uomo forte voluto da Vladimir Putin per “normalizzare” la Cecenia, si mostra scioccato come chiunque altro: ha definito l’assassinio “inumano” e ha promesso di sovrintendere personalmente all’inchiesta. Ma in pochi credono che i veri responsabili saranno scovati. Non lo sono stati per Anna Politkovskaia, la giornalista uccisa nel 2006 nel centro di Mosca, che della Estemirova era amica. Proprio la Estemirova è stata la prima, nel 2007, a vincere il premio intitolato alla Politkovskaia.