ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Praga protesta per la reintroduzione del visto per i cechi in Canada

Lettura in corso:

Praga protesta per la reintroduzione del visto per i cechi in Canada

Dimensioni di testo Aa Aa

La Repubblica Ceca protesta contro la reintroduzione dei visti nei confronti dei suoi cittadini da parte del Canada. Praga ha richiamato il suo ambasciatore per consultazioni, dopo la decisione presa ieri da Ottawa di reintrodurre l’obbligo del visto, non più in vigore da due anni. L’ambasciatore canadese ha spiegato i motivi della misura: “La ragione principale è l’alto numero di richiedenti asilo che abbiamo ricevuto dalla Repubblica Ceca in Canada. Ha richiesto un enorme sforzo al nostro sistema di sicurezza sociale, di alloggi sociali e ai contribuenti”.

I richiedenti asilo sono cittadini di etnia rom, che si dicono discriminati in patria. La misura ha scandalizzato i cechi. Come testimonia questo commento di una residente di Praga: “È una decisione arrogante, eccessiva, sfortunata, insomma pessima. Penso che l’Unione europea dovrebbe difenderci, perché cose del genere non dovrebbero succedere”. Il governo ceco, che vuole introdurre a sua volta il visto per i canadesi, ha bisogno dell’appoggio dell’Unione. Bruxelles deciderà cosa fare nei prossimi tre mesi.