ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, morto un parà italiano

Lettura in corso:

Afghanistan, morto un parà italiano

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono tornati in patria i corpi degli otto soldati britannici uccisi in un solo giorno in Afghanistan. Tre di loro erano appena diciottenni. L’incremento degli attacchi dei taleban contro le truppe statunitensi e della Nato nella provincia meridionale di Helmand ha fatto di questo mese di luglio uno dei più sanguinosi dall’inizio del conflitto nel duemilauno. Il Regno Unito, che conta 184 vittime in totale, è sotto choc.

“Non potevamo perdere questa cerimonia, per nessuna ragione al mondo – dice una partecipante al funerale -. Questi ragazzi hanno dato tanto, ai loro amici, alle loro famiglie”. Un altro sanguinoso attacco è avvenuto ieri nei pressi della città occidentale di Farah. Una bomba collocata lungo una strada è esplosa al passaggio di un convoglio, uccidendo un parà italiano della Folgore, Alessandri Di Lisio, 25 anni e ferendone altri tre. Sono 14 gli italiani morti in Afghanistan. In un differente attacco, i taleban hanno abbattuto con un missile un elicottero, uccidendo 6 ucraini.