ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Segreto bancario, chiesto rinvio del processo Ubs

Lettura in corso:

Segreto bancario, chiesto rinvio del processo Ubs

Dimensioni di testo Aa Aa

Un rinvio per il processo contro il segreto bancario. Lo hanno chiesto entrambe le parti in causa, l’istituto di credito svizzero Ubs e il Dipartimento della giustizia degli Stati Uniti, che ha trascinato la banca in giudizio, con il relativo processo che dovrebbe cominciare oggi a Miami. Si cerca dunque una soluzione extragiudiziale, secondo la richiesta che è stata depositata ieri, al procedimento che punta a rivelare l’identità di circa 52 mila contribuenti americani che hanno evaso il fisco attraverso depositi e strumenti finanziari forniti dalla banca svizzera.

Il tribunale di Miami deciderà oggi se accogliere o meno la richiesta di rinvio al prossimo mese di agosto. In ogni caso, se l’accordo extragiudiziale non sarà raggiunto, il Dipartimento della giustizia chiederà sanzioni monetarie all’Ubs che non intende, coerentemente con la normativa svizzera, rivelare i nomi dei correntisti americani. Non è chiaro se tali sanzioni potrebbero arrivare fino al blocco degli asset della banca negli Stati Uniti.