ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eugenio Vagni liberato dopo quasi 6 mesi di prigionia

Lettura in corso:

Eugenio Vagni liberato dopo quasi 6 mesi di prigionia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ernia che lo affligge da tempo e la pressione alta non gli hanno impedito di ridere e scherzare. Eugenio Vagni è libero dopo quasi 6 mesi di prigionia.

Il volontario italiano della Croce Rossa Internazionale, 61 anni, è stato rilasciato nell’isola di Jolo dai sequestratori, membri del gruppo separatista islamico Abu Sayyaf. E’ ora ricoverato per un check up ma le sue condizoni generali sono buone. “Eugenio Vagni è stato liberato ed è l’ultimo dei nostri tre compagni sequestrati nel Sud delle Filippine il 15 di gennaio” ha detto Anastasia Isyuk, portavoce della Croce Rossa Internazionale a Manila. “Siamo molto felici e sollevati dal fatto che Eugenio possa tornare dalla sua famiglia che ha vissuto uno spaventoso incubo”. Il Ministero degli Esteri italiano assicura che per la liberazione dell’ostaggio non c‘è stato alcun riscatto. Secondo i media filippini i ribelli di Abu Sayyaf avrebbero invece ottenuto in cambio la liberazione della moglie e dei figli di uno di loro.