ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Erdogan: contro gli uighuri è quasi un genocidio

Lettura in corso:

Erdogan: contro gli uighuri è quasi un genocidio

Dimensioni di testo Aa Aa

La Cina fermi il massacro degli uighuri nella regione dello Xinjiang. Mentre le proteste per gli scontri interetnici in Cina si moltiplicano in Turchia e nel mondo, il Primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan definisce le violenze contro la popolazione turcofona musulmana simili a un genocidio.

Erdogan, che si è espresso al G8 de l’Aquila, ha inoltre lanciato un appello alle autorità cinesi. “La Turchia ha usato la parola ‘atrocità’ e torno ad impiegare questa espressione perchè nessun’altra descrive meglio questa situazione ormai vicina al genocidio” ha detto Erdogan. “Centinaia di persone sono state uccise e più di mille ferite”. Oltre 1500 uighuri uccisi dal 1997 ad oggi, Stop al terrore di Stato in Cina era lo slogan dei manifestanti a Berlino. I cittadini di etnia uighuri hanno fatto sentire la propria voce anche in Australia, difronte al Parlamento, a Camberra, e fuori dall’ambasciata cinese a Sidney.