ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Povertà: il G8 promette 15 miliardi di dollari

Lettura in corso:

Povertà: il G8 promette 15 miliardi di dollari

Dimensioni di testo Aa Aa

Povertà e sicurezza alimentare oggi al centro delle discussioni all’Aquila. I leader del G8 incontrano i rappresentanti delle cinque potenze emergenti e di diversi paesi africani. Circola già una bozza del documento finale, in cui gli otto grandi si impegnano a investire 15 miliardi di dollari nel finanziamento di progetti agricoli. Al tempo stesso bisogna però garantire gli interventi d’emergenza.

È l’eterna acrobazia fra regalare il pesce o insegnare a pescare ai poveri. Per Staffan de Mistura, del Programma alimentare mondiale, “È il cibo che parla. O il sacco di grano arriva al contadino che sta cercando di produrre cibo per l’agricoltura, o per la stabilità, o per il lavoro, o per una scuola, o non ci arriva. Il segreto è essere creativi, cioè, fare in modo che quel sacco di grano o quella somma di denaro vada al di là del singolo aiuto del momento”. Secondo l’Onu la povertà mondiale ha raggiunto cifre record. Nell’ultimo anno si è superata la soglia del miliardo di persone che soffrono la fame, per il 2009 si prevede un aumento dell’11 per cento rispetto all’anno scorso. È l’effetto della crisi, dicono. Ma c‘è anche chi ricorda che nel 2005 il G8 aveva già promesso 22 miliardi di dollari. Ne sono arrivati solo sette.