ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via il G8, previste donazioni fino a 15 miliardi di dollari per i paesi poveri

Lettura in corso:

Al via il G8, previste donazioni fino a 15 miliardi di dollari per i paesi poveri

Dimensioni di testo Aa Aa

Il G8 parte sotto “buoni auspici”. Parola di Silvio Berlusconi. Il presidente del consiglio italiano, allla vigilia del vertice dell’Aquila ha indetto una conferenza stampa per assicurare che le critiche della stampa non condizioneranno il buon esito del summit.

Un summit che dovrà fare i conti con un numero di poveri in continua crescita nel mondo, stimato per quest’anno a oltre un miliardo di persone. Questa allora la ricetta del G8: “Lanceremo una somma che io spero importante, tra i 10 e i 15 miliardi di dollari, per aiutare tutte le persone che, nel mondo, soffrono la fame”. Quanto alle critiche apparse sul Guardian, che ha citato alcuni funzionari secondo i quali l’organizzazione è stata così disastrosa che l’Italia rischia di essere espulsa dal G8, il premier ha liquidato così il problema: “È una colossale cantonata, perché l’episodio a cui si riferivano era un episodio che riguardava il lavoro degli sherpa americani per la preparazione del G20 di Pittsburgh. Una grande cantonata di un piccolo giornale”. Il G8, voluto proprio da Berlusconi nella regione disastrata dal terremoto di aprile, si concluderà venerdì. In agenda, incontri fra i dirigenti degli otto grandi ma anche con i leader di paesi emergenti o in via di sviluppo.