ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi economica a aiuti allo sviluppo: al via domani il G8 in un Aquila blindata.

Lettura in corso:

Crisi economica a aiuti allo sviluppo: al via domani il G8 in un Aquila blindata.

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre 15 mila uomini tra forze dell’ordine e militari, posti di blocco, negozi chiusi, e la terra che continua a tremare: cosi’ l’Aquila del post terremoto aspetta i grandi della terra da domani riuniti per il G8. Zona off limits quella intorno alla caserma della Guardia di Finanza sede del summit.

Mentre il governo rassicura che non c‘è alcun rischio dopo le scosse di questi giorni, il presidente del consiglio Berlusconi si prepara ad accogliere i capi di stato e di governo definendo spazzatura le presunte nuove foto su Villa Certosa che il Sunday Times sarebbe pronto a pubblicare. Niente gossip dunque attorno al tavolo del G8 dove si discuterà di crisi economica, clima, non proliferazione e aiuti allo sviluppo. Intanto tra gli sfollati nelle tendopoli come in città si aspetta l’inizio dei lavori tra speranze, scetticismo e rassegnazione. Secondo il capo della Protezione Civile Bertolaso il G8 sarà un’assicurazione formidabile per la ricostruzione dell’Aquila, in pratica anche dopo il vertice i riflettori non saranno spenti. Il capoluogo abruzzese è tutt’ora una città fantasma, e sono pochi quelli che hanno potuto realmente rientrare nelle proprie case. La maggior parte della popolazione colpita 3 mesi fa dal terremoto vive ancora nelle tendopoli in attesa di una nuova sistemazione dopo l’estate, come ha promesso il governo.