ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il giudice federale approva il piano per GM

Lettura in corso:

Il giudice federale approva il piano per GM

Dimensioni di testo Aa Aa

La nuova General Motors ci sarà. Un giudice del tribunale fallimentare di New York, ha dato il via libera al piano di ristrutturazione dell’azienda automobilistica che, dal primo giugno, è in procedura di bancarotta controllata. L’azienda di Detroit dovrà cedere gli asset sani come Cadillac e Chevrolet a una nuova società molto piu’ snella, controllata dai governi americano e canadese e dal sindacato automobilistico, il restante 10% andrà, invece, ai creditori. Il giudice ha respinto le obiezioni sollevate dai piccoli azionisti del gruppo, bollandole come non valide. Il tribunale ha sottolineato come non esistono alternative alla vendita e ha approvato la cessione dei comparti migliori come passaggio essenziale per la sopravvivenza di General Motors. Lo scorporo delle attività inizierà a partire da giovedi’ prossimo. Unica alternativa sarebbe stata la liquidazione, i comparti sofferenti resteranno sotto la tutela del tribunale.