ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Aquila commemora le vittime e si prepara al G8

Lettura in corso:

L'Aquila commemora le vittime e si prepara al G8

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre mesi dopo il terremoto e tre giorni prima del G8 l’Aquila commemora le sue vittime, tra le proteste per la lentezza della ricostruzione.

Nella città è scattata la zona rossa fino alla mezzanotte dell’11 luglio, “off limits” la caserma della Guardia di finanza, sede del G8. Silvio Berlusconi esorterà i capi di Stato a finanziare la ricostruzione dei monumenti. Da mezzanotte fino alle 3,32, l’ora della prima scossa, una fiaccolata per ricordare le vittime. I comitati cittadini hanno scelto come slogan “yes we camp”, facendo il verso al “yes we can” di Obama, per richiamare l’attenzione sulle condizioni degli sfollati. E hanno organizzato un controvertice per ribadire quali sono le loro priorità. I comitati sostengono che mentre i lavori del G8 sono scattati subito, la ricostruzione non è ancora cominciata. Ventiquattromila persone vivono ancora nelle tende, Berlusconi ha promesso che entro settembre non ci sarà più nessuno. Ma tra gli sfollati aumenta lo sconforto e molti chiedono che vengano rifatte le verifiche agli edifici danneggiati dalle nuove scosse degli ultimi giorni altrimenti non vi faranno ritorno.