ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torna a casa Bahia, unica sopravvissuta al disastro aereo delle Comore

Lettura in corso:

Torna a casa Bahia, unica sopravvissuta al disastro aereo delle Comore

Dimensioni di testo Aa Aa

Voleva vedere il paese d’origine: torna a casa scioccata, con una clavicola rotta e un’ustione al ginocchio. Ma viva. L’unica. Bahia Bakari, a dodici anni (ne compirà tredici il mese prossimo), ha vissuto un’esperienza che le segnerà la vita: ha perso la madre, che era con lei, a bordo dell’Airbus A310 inabissatosi poco prima dell’atterraggio previsto a Moroni, capitale delle Comore. Nata in Francia, la ragazzina non ha mai visto la terra di suo padre e sua madre, tranne l’ospedale, a Moroni, dopo è stata visitata ieri dal ministro francese della cooperazione, che stamattina l’ha riportata in Francia. Il padre, che era rimasto a Marsiglia, ha potuto riabbracciarla. A Parigi, in ricordo delle vittime, si è tenuta una preghiera in moschea: ha partecipato anche il presidente francese, Nicolas Sarkozy.

Ora, mentre proseguono le ricerche e si dà ormai per certo che Bahia sia l’unica sopravvissuta, la Commissione europea sembra decisa a reagire: ieri proponeva una lista nera mondiale, per evitare che escamotage come quelli adottati dalla yemenia possano ripetersi. Alla compagnia sono state richieste precisazioni sulle misure che intende adottare per correggersi:pena il bando dai cieli europei.