ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: passa al Senato la legge anti-immigrazione

Lettura in corso:

Italia: passa al Senato la legge anti-immigrazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Si rafforza l’arsenale anti-immigrazione messo in campo dal governo di Silvio Berlusconi. Poche ore dopo lo sbarco in Sardegna di una quarantina di clandestini provenienti dall’Algeria, oggi il Senato ha adottato con 157 voti a favore, tre astenuti e 124 contrari la legge che rende illegale l’immigrazione clandestina.

Assieme all’espulsione immediata chi viene riconosciuto colpevole di questo reato è punito con una multa da cinque a diecimila euro. Il Vaticano ha condannato il provvedimento. Critiche le forze dell’opposizione. “Si tratta di un provvedimento sull’insicurezza, ha detto Felice Belisario dell’Italia dei Valori, che introduce le ronde, non risolve il problema dei clandestini, toglie fondi alle forze dell’ordine e paralizza la giustizia.” Il si’ del Senato rende inoltre la permanenza nei centri di accoglienza prolungabile sino a sei mesi, rispetto ai due attuali. “Dopo aver bloccato coi respingimenti i clandestini dalle nostre coste, ha detto Federico Bricolo della Lega Nord, oggi ci occupiamo di chi vive nelle nostre città, di criminalità, di spaccio di droga e di sfruttamento della prostituzione. Questa gente, a casa nostra, non la vogliamo.” La legge inoltre prevede la collaborazione colle forze dell’ordine delle associazioni di cittadini organizzate in ronde, come fortemente voluto dalla Lega Nord. Il governo ha assicurato che le ronde non saranno armate.