ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Russia: morta Ludmilla Zykina, icona della canzone popolare


Federazione russa

Russia: morta Ludmilla Zykina, icona della canzone popolare

Ottanta anni, e una vita di successi: è morta a Mosca Ludmilla Zykina, un’icona della canzone popolare russa. È stata stroncata da una crisi cardiaca, e la notizia ha colto di sorpresa le decine di migliaia di fan che l’avevano sempre seguita, tanto che proprio nei prossimi giorni era prevista la partenza di una sua tournée delle repubbliche ex sovietiche.

Toccante il commento di Iosif Kobzon, a sua volta celebrato cantante e deputato alla Duma: “Ci saranno altre cantanti, ma non ci sarà più quella sua voce unica. Penso che abbia anche insegnato a tutti noi ad avere quell’amore gentile per la Russia che aveva lei” Una carriera che la portò in tutto il mondo: ben 92, i Paesi in cui ha cantato, applaudita da governanti e uomini politici, grandi artisti, stilisti: De Gaulle, Pompidou, Kohl, ma anche Marc Chagall o Charlie Chaplin, Franck Sinatra: solo alcuni dei grandi che l’hanno applaudita. Decorata con la stella di eroina del lavoro socialista, in epoca sovietica, fu poi nominata nel 2002 a capo dell’Accademia russa delle Arti. In occasione dell’ottantesimo compleanno, il 10 giugno, ha ricevuto una telefonata di auguri anche dal presidente russo Medvedev, che si riprometteva di assistere al suo prossimo concerto.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Francia: presto a casa la giovane sopravvissuta del disastro aereo alle Comore