ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: vietato fumare nei luoghi pubblici

Lettura in corso:

Grecia: vietato fumare nei luoghi pubblici

Dimensioni di testo Aa Aa

Vietato fumare: la Grecia ci riprova. Per la terza volta in pochi anni, una legge bandisce le sigarette dai luoghi pubblici: bar, ristoranti, scuole, taxi, negozi, ospedali.

Le due precedenti leggi erano rimaste lettera morta. I giornali sono piuttosto scettici sul successo che avrà questa nuova norma, ma qualcuno è ottimista. “E’ una misura positiva. – dice un edicolante – Quando la legge entra in vigore bisogna abituarsi”. La Grecia è un paese di fumatori: costituiscono il 42 per cento della popolazione. 20 mila muoiono ogni anno per malattie legate al fumo, che costano tra l’altro più di 2 miliardi alla sanità pubblica. La nuova legge prevede la sala fumatori per i bar e i ristoranti sopra ai 70 metri quadri. I locali più piccoli dovranno decidere se essere per futamori o non fumatori. “Toglieremo i posaceneri – sostiene un ristoratore – li metteremo solo nei tavolini fuori per chi vuole fumare, fino a quando capiremo esattamente che cosa dice la legge perchè per adesso non si capisce. Certo, se parte del ristorante deve diventare zona fumatori, seguiremo la legge”. “Ai greci – dice un altro avventore – in generale non piace farsi dire cosa devono fare. Sono molto negligenti per quanto riguarda le regole. In ospedale il divieto di fumare è in vigore da anni e ancora la gente fuma in ospedale”. Per i trasgressori ci saranno degli avvertimenti, prima di passare a multe fino ai 2000 euro.