ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Un bambino è sopravvissuto al disastro aereo al largo delle isole Comore


Comore

Un bambino è sopravvissuto al disastro aereo al largo delle isole Comore

E’ un bambino il primo e finora unico sopravvissuto all’incidente aereo di questa mattina, al largo delle isole Comore. Lo hanno dichiarato fonti ospedaliere nella capitale Moroni, dove il bambino è stato trasferito. Rinvenuti anche i corpi senza vita di almeno tre passeggeri.

Prosegue intanto a ritmo serrato la ricerca di altri sopravvissuti, grazie anche a due aerei e una nave francesi, che si trovavano nei pressi del luogo in cui è precipitato l’Airbus A310 della compagnia Yemenia Airways. A bordo c’erano 153 persone: 66 di nazionalità francese. L’Airbus era partito da Sanaa ed era diretto a Moroni. Alcuni dei passeggeri provenivano dall’aereoporto parigino di Roissy ed avevano fatto scalo a Sanaa prima di imbarcarsi alla volta dell’arcipelago. Secondo i servizi meteorologici, non ci sarebbe stato alcun temporale quando il velivolo è precipitato in mare, bensì forti raffiche di vento. L’ultimo incidente aereo, nella stessa zona, risale al 1996, e all’epoca si salvò una trentina di persone. Per la Francia è il secondo disastro aereo in meno di un mese, dopo l’Airbus precipitato sulla rotta Parigi-Rio.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Iraq: al via l'attesa asta petrolifera