ULTIM'ORA

Lettura in corso:

La rabbia dei familiari: "Una tragedia annunciata"


Comore

La rabbia dei familiari: "Una tragedia annunciata"

Una tragedia annunciata. E le responsabilità vanno ricercate in Yemen. All’aeroporto Charles De Gaulle di Parigi nei familiari delle vittime il dolore si confonde alla rabbia. Loro non hanno dubbi: i voli dalla Francia allo Yemen e viceversa rispettano tutte le norme di sicurezza. Il problema sono gli aerei che dallo Yemen volano in altre direzioni.

“A bordo c’era mia zia, con suo figlio, i suoi due figli e la figlia piccola. Questa tragedia ce l’aspettavamo. Lo sapevano tutti. Arrivati in Yemen cambiano l’aereo. Le autorità yemenite quando devono far volare un aereo verso la Francia rispettano le norme. Ma, arrivati in Yemen, li cambiano”. “Da Parigi a Sanaa il volo era a norma, l’ho preso altre volte, era sempre ok. Ma da Saana a Moroni non ci sono neppure i posti assegnati. Ci si imbarca come capita, tutti quelli che ci stanno”. Da Parigi a Marsiglia, gli umori sono gli stessi. Chi ha perso qualche familiare nella tragedia si rivolge alla Francia. “Chiediamo alla Francia di far luce su questo incidente. É da agosto che denunciamo i problemi di questa compagnia, una compagnia-spazzatura”. Denunce rimaste inascoltate. Adesso è il momento delle lacrime e chi piange chiede giustizia.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Morta Pina Bausch