ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Honduras, il paese con due presidenti

Lettura in corso:

Honduras, il paese con due presidenti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ Honduras si risveglia dopo il colpo di stato di ieri con due presidenti. Manuel Zelaya, sequestrato ieri dall’esercito e condotto in Costa Rica, è stato sostituito dal presidente del Congresso, il liberale e compagno di partito Roberto Micheletti.

Il passaggio di consegne è avvenuto secondo la procedura prevista dalla Costituzione in caso di assenza del presidente in carica. Micheletti gestirà la transizione fino alle elezioni del gennaio prossimo e ha nominato il proprio governo provvisorio. Tra i primi atti come Capo di Stato ha decretato il coprifuoco, per spegnere la rivolta dei sostenitori del presidente deposto. Ha ordinato il silenzio alla stampa che critica la versione ufficiale sul colpo di stato. Secondo l’attuale governo, sostenuto da chiesa ed esercito, Zelaya avrebbe dato le dimissioni spontaneamente. Una versione contestata da Zelaya in persona, che dal Costa Rica è giunto in Nicaragua dove è stato indetto un summit straordinario dell’ Alleanza bolivariana per le americhe. Con il sostegno del blocco dei paesi sudamericani antiliberali, primo fra tutti il Venezuela di Chavez, ha ribadito di essere ancora lui il presidente dell’ Honduras. Il golpe gli ha impedito di tenere un referendum non autorizzato, che gli avrebbe permesso di ricandidarsi alle prossime elezioni.